Whitney Houston: è morta per un tragico incidente

Whitney Houston è morta lo scorso 11 febbraio all’età di 48 anni. Il suo corpo è stato trovato in una camera d’albergo di Beverly Hills dove la famosa cantante si trovava per partecipare ad un evento legato ai Grammy Awards 2012. Sulle cause della sua morte si sa ben poco. Sappiamo che Whitney Houston è annegata nella vasca da bagno della sua camera d’albergo. Però non sappiamo se si tratta di suicidio o omicidio. Almeno fino ad oggi.

Nelle ultime ore in rete inizia a circolare la voce che la morte di Whitney Houston sia stata una tragica casualità. In un primo momento si era diffusa la voce che la cantante avesse assunto un mix di alcool e farmaci per togliersi la vita, ma la polizia di Beverly Hills ha continuato ad esaminare tutte le prove del caso.

La famiglia non ha mai creduto all’ipotesi del suicidio e sembra proprio che la morte della Houston sia stata causata proprio da un terribile incidente. Una fonte bene informata di recente ha avuto modo di rivelare al sito E! News che: “Whitney non aveva segni sul corpo che indicassero una lotta di qualche tipo e l’ultima cosa che avrebbe fatto sarebbe stato di uccidersi, come del resto hanno sempre pensato i suoi familiari”.

Ovviamente si tratta solo di indiscrezioni in attesa di conoscere i risultati ufficiali dei test tossicologici. La cantante è stata sepolta al Fairview Cemetery in New Jersery e la sua tomba è stata chiusa al pubblico per un periodo di tempo indeterminato. Il cimitero è molto grande e per questo si accede in auto. Con la sepoltura della cantante si sono moltiplicati i visitatori e si sono creati i primi ingorghi.

Intanto un bodyguard armato sorveglia 24 ore su 24 la tomba di Whitney Houston. La decisione è stata presa dopo che si è diffusa la voce che la cantante sarebbe stata sepolta in bara bagnata d’ora con indosso gioielli e abiti firmati per un valore di 350 mila euro. Un abito viola avvolge il corpo della cantante che indossa anche una spilla di diamanti, degli orecchini e delle pantofole d’oro.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica