Oasis Reunion: ne parla Noel Gallagher

Si gettano fango addosso ma entrambi sono concordi nel definire gli Oasis come un grande gruppo, le cui esperienze difficilmente saranno replicabili. Sto parlando dei due fratelli litigiosi Liam e Noel Gallagher. Da quando i due si sono separati, ponendo di fatto termine al progetto Oasis, hanno iniziato due carriere parallele accusandosi di furti di canzoni e quant’altro. Eppure in tutto questo tempo non si è mai smesso di parlare di reunion.

L’eventualità di una riappacificazione tra Liam e Noel appare quantomeno remota se badiamo alle parole e alle frecciatine che si lanciano l’un l’altro. Eppure non sono pochi gli episodi, in musica, nei quali abbiamo visto band seminali tornare a suonare insieme nonostante litigi, tafferugli e accuse reciproche. Non ultimi gli Stone Roses di John Squire e Ian Brown, tornato a suonare dopo 15 anni di lontananza.

A parlare di una reunion degli Oasis, per l’ennesima volta, recentemente è stato Noel Gallagher. “Capisco le persone che passano per strada – ha detto Noel – e che pensano ‘Ma come hai potuto farlo? Erano una cosa veramente grossa’ (parlando degli Oasis, credo ndr). Quando i Sex Pistols sono tornati insieme ho pensato che fosse la cosa più bella di tutti i tempi. Se gli Stone Roses riescono a fare la reunion, allora possono farla tutti. Non si può mai prevedere quello che uno farà tra vent’anni. Certo che se tutti rimanessimo anche vagamente magri e nessuno diventasse calvo allora ci sarà sempre una possibilità”.

Questo è senza ombra di dubbio un barlume di speranza per tutti coloro che sognano di rivedere Noel e Liam suonare nuovamente assieme sotto il monicker Oasis. “Anche se – ha continuato Noel – quando prendo la chitarra in mano non penso agli Oasis”, aggiungendo che recentemente i quattro si sono rivisti e nessuno ha accennato alla reunion.

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica