Lily Allen Sheezus: nuovo album 2014

Vi abbiamo parlato qualche tempo fa del ritorno in grande stile di Lily Allen, che negli ultimi anni (dal 2009 al 2013) è stata piuttosto impegnata in famiglia, tra disgrazie e belle notizie. Adesso la nostra eroina torna alla musica con Sheezus, terzo album che segue di ben cinque anni la precedente avventura discografica It’s Not Me It’s You del 2009.

Insomma chiunque immaginerebbe che una artista come lei, dopo cinque anni, sia entusiasta del prodotto che sta per vendere. Eppure non è così. Lily Allen, stando a quanto ha dichiarato, non è poi così contenta delle sue canzoni e della sua musica.

Lily Allen ha ammesso (e lo ha fatto in via pubblica e ufficiale) che la qualità dei suoi ultimi lavori è decisamente scarsa. Come è successo? Pare che tutto sia uscito fuori da un battibecco avuto con un suo follower su Twitter. Lui scrive che “la nuova musica di Lily Allen è solo immondizia pop addomesticata” aggiungendo di esserne quindi deluso. Lily risponde e, anziché andare su tutte le furie, ammette a sua volta. “Quello che hai ascoltato finora lo è – ha scritto Lily su Twitter in risposta al suo follower, riferendosi all’immondizia pop addomesticata – io faccio del mio meglio ma le etichette e le radio non vogliono far ascoltare le mie cose migliori”.

Insomma, ci saremmo aspettati, dopo una critica così severa, la risposta di un’artista in difesa della sua musica. E invece Lily ci ha spiazzato, definendo il suo nuovo album Sheezus pura immondizia. Naturalmente l’accusa è nei confronti delle case discografiche che preferiscono il “pop facile” a canzoni più interessanti ma meno vendibili. Ci saranno delle conseguenze a questa dichiarazione di Lily Allen? Staremo a vedere.

Lily-Allen

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica