X Factor 4: e se l’inedito di Nevruz Joku lo cantasse Carmen Consoli?

Buonasera Ragazzi! Benvenuti alla semifinale di X Factor.
Serata piena di emozioni questa, ad inziare dalla presenza della nostra Carmen Consoli, fresca di Best Of. L’artista canta Guarda l’Alba, suo nuovo singolo.
Si continua con Gianni Morandi, prossimo conduttore del Festival di Sanremo 2011. Bel siparietto con Francesco Facchinetti e prima manche interamente dedicata al signore della musica e della tv.
Parte la prima manche con Nevruz Joku, per lui C’era un Ragazzo (scelta un pò scontatella… diciamocelo).
Grande energia e forza, ci è piaciuto.
A Zia Mara è piaciuto quanto a noi, lo giudica convincente. Lady TaTa ha apprezzato, cosi come Ruggieri. Elio lo adora. Siamo a questo punto curiosi di sentire l’inedito.
Tocca ai Kymera. Cantano Occhi di Ragazza.
Bravi, poche imperfezioni e molto centrati sul pezzo. Gianni Morandi parla di pezzo difficile da sostenere e ha apprezzato l’armonizzazione.

E’ il momento di Davide. L’enfant prodige canta Un mondo d’amore.
Bravissimo. C’è poco da dire, canta bene… molto bene.

Chiude la manche Nathalie. Incrociamo le dita per l’unica donna rimasta. Per lei Chimera.
Canzone bellissima, Gianni ha piazzato bei pezzi c’è poco da fare. Nathalie ha cantato in modo straordinario, ma le qualità ci sono. Ormai è noto.
Terminata la prima manche, arriva l’atteso momento degli inediti. E nel frattempo ci ha raggiunto Mazzi.
Ascoltiamo per prima il giovane Davide. Il pezzo è scritto da Francesco Renga e si intitola, Il Tempo Migliore.
Pezzo molto pop e immediato, testo particolarmente banale. Da un signore come Francesco Renga, sinceramente, ci aspettavamo di più. Quanto a Davide, ha una gran voce. Chapeau a lui.

Tocca all’inedito di Nathalie. Pezzo scritto interamente da lei, attesa ancora più attesa.
Il brano si intitola In Punta di Piedi.
Sarebbero tante le considerazioni da fare in proposito. Brano pieno di parole, forse troppo. Una prosa che appesantisce la forma in qualche modo, almeno questa al primo ascolto è la sensazione. Chiaro che dopo il brano di Davide, il confronto di complessità è piuttosto indotto. La sua voce non si discute, forse da rivedere la capacità di scrittura. Pezzo comunque diverso e godibile sotto il punto di vista dell’eleganza.
Per quanto riguarda i giudici, sono unanimi nel rintracciare grande classe nel pezzo e in Nathalie. La volpona Lady TaTa, riconosce la poca immediatezza del pezzo che Ruggieri definisce complimento. Siamo d’accordo. Vorremmo vincesse lei questa edizione, lo confessiamo.

Ecco arrivare i Kymera. Curiosissimi!
Il loro pezzo si intitola Atlantide, scritto dalla coppia Ruggieri-Palermo. Il brano è in effetti molto ruggieriano, non poteva essere altrimenti.
Non riusciamo ad immaginarci un disco tutto loro… sarà un nostro limite.
Ai giudici sono piaciuti: misurati, perfettamente armonici, affascinanti. Questi i giudizi.

Attenzione gente, tocca a Nevruz!
Il brano è stato scritto da Bungaro, Saverio Grandi e Nevruz stesso. Titolo: Tra l’Amore e il Male.
Il pezzo è bello anche se parecchio tradizionale. Ci sia concesso di dirlo. Forse avremmo adottato meno registri vocali ma è Nevruz, e va bene cosi.
Mara vede la tradizionalità, a Lady TaTa è piaciuta, Ruggieri vede la forza del pezzo nell’interpretazione di Nevruz e nell’arrangiamento, Elio condivide ed è convinto al pari dei colleghi che se il pezzo fosse stato cantato da altri, non avrebbe di certo reso. Siamo d’accordo.

Quale dei 4 pezzi vi è piaciuto di più?