Vasco Rossi: Caparezza e Jovanotti tra i preferiti del rocker

VR_Foto 2

Mancano due mesi al Live Kom 014 di Vasco Rossi, che tornerà sul palco per ben sette concerti tra Roma e Milano nel prossimo mese di giugno e luglio. Il Blasco in questi giorni si è spogliato di fronte ai giornalisti di Repubblica, concedendo una lunghissima intervista. Innanzitutto cominciamo con il dirvi che il rocker di Zocca ha ammesso di sentirsi molto più in forma rispetto allo scorso anno. E questo non può che renderci contenti.

“Mi sento decisamente più in forma – ha detto – il fatto è che l’anno scorso uscivo da due anni di antibiotici, ero ancora convalescente. Poi, una volta arrivato a Torino e Bologna, puntualmente è venuto fuori l’animale da palco che sono, c’era la voglia di tornare”. Ma al di là dei suoi prossimi live e della sua salute, la conversazione ha avuto dei risvolti riguardanti la musica, in generale.

Non ci ha girato troppo intorno Vasco Rossi nel dire di sentirsi ancora il numero uno della musica in Italia. “Per quanto io guardi in giro – dice – un altro Vasco Rossi in Italia non lo vedo di sicuro. Dal vivo sono ancora il numero uno, il numero due e il numero tre. Per il quarto posto c’è una gran bagarre. Io dico: largo ai giovani, però non ce n’è uno che possa prendere il mio posto”. Abbastanza convinto di sé il nostro Blasco.

Ma possibile che non apprezzi proprio la musica italiana contemporanea? “Io sono stato e resto un provocatore di coscienze, mi piacciono dunque i provocatori e gli unici che provocano oggi sono Caparezza e Jovanotti, i rapper insomma”.

Beh, dovranno sentirsi onorati Jovanotti e Caparezza di essere considerati come gli unici due degni di nota nel panorama musicale italiano.

Intanto vi ricordiamo ancora una volta che Vasco Rossi sarà in concerto live il 25, 26 e 30 giugno allo Stadio Olimpico di Roma mentre il 4, 5, 9 e 10 luglio lo vedremo al San Siro di Milano.

VR_Foto 2