Valerio Scanu: tra i talent e le case discografiche

valerio scanu

Valerio Scanu non le manda di certo a dire! Di recente il giovane cantante scoperto da Amici ancora una volta è tornato a parlare dei talent show musicali e di come le case discografiche in qualche caso trattano gli artisti da loro lanciati.

Nel corso di una recente intervista concessa al quotidiano La Repubblica, Valerio Scanu infatti ha rivelato: “Chiunque acquisti notorietà grazie a un talent show corre il rischio di essere usato o poi gettato via dalle major del disco. Ad Amici questo rischio riguarda oltre il 95 per cento dei casi”.

Il giovane cantante ha spiegato che spesso le case discografiche non offrono un vero aiuto ai propri artisti. Al riguardo Valerio ha raccontato, come esempio, ciò che gli è capitato con la sua partecipazione al Festival di Sanremo: “Anche il brano di Sanremo l’ho trovato da me, grazie alla mia amicizia con Pierdavide Carone. Loro preferirebbero sempre importi i loro brani perché possiedono le edizioni. L’unico modo per salvarsi, usciti vittoriosi da un talent, è farsi rappresentare da un manager, meglio se anche avvocato. Consiglio a tutti un talent per emergere ma se a 18 anni poi vinci e il tuo manager diventa la casa discografica, chi farà i tuoi interessi?”.

Dal prossimo 28 gennaio sarà disponibile in vendita in tutti i negozi di dischi e negli store digitali il primo album autoprodotto di Valerio Scanu. Al riguardo il giovane cantante ha spiegato: “Spero di farcela, la passione è intatta ma non si poteva più continuare così: mai d’accordo sulle decisioni da prendere, nessun investimento serio su di me. Per l’ultimo disco con la Emi, io ero a Roma in sala di registrazione e loro negli uffici a Milano, salvo poi dirmi che l’album faceva schifo”.

 

valerio scanu