Una Canzone per due: Quello Che Dai, canta Marco Carta ma anche …

Non si tratta di plagio tantomeno di una subdola copiatura. Ci stiamo riferendo alla clip che vi postiamo poco più giù, ovvero un video del brano dell’artista polacco Lukasz Zagrobelny che presenta la stessa identica base di Quello Che Dai di Marco Carta.

Come vi abbiamo già accennato poco più su, non si tratta assolutamente di plagio, bensì dell’idea di James Morrison di cedere la propria creazione musicale ad entrambi gli artisti.

Dunque un brano praticamente unico ed identico, distinto esclusivamente dalle due voci degli artisti e, in primis, dalla lingua in cui viene cantato il pezzo.

Ma una grande differenza c’è: nel brano cantato da Marco Carta a nostro parere è possibile ascoltare un vero esempio di singolarità musicale e di firma personale come fattori aggiunti ad una base alquanto semplice e lineare.

6 Commenti

  • Vedo che non conoscete il polacco. Il testo della song polacca non ha niente a che vedere con il testo di "Quello che dai" che è quindi un inedito. Morrison autore e compositore della canzone ha concesso a Marco Carta l'esclusiva in Italia di cantare questa versione, perchè ha apprezzato le sue qualità e il suo lavoro, che ritengo anch'io ottimo. Bravo Marco, grande talento, in bocca al lupo. Sono d'accordo, quando si parla di ..firma personale, Marco Carta riesce con la sua voce originale a personalizzare qualsiasi brano canti, può piacere o non può piacere, ma questa è una realtà…non da poco, anzi fondamentale per un vero artista.

  • Sono d'accordissimo..Marco Carta ha una voce black davvero bellissima che conferisce alle canzoni che canta sempre quel tocco in più..ha grande personalità e carisma..IN BOCCA AL LUPO A MARCO!!!

  • E' vero Marco Carta per qualita' vocali e interpretative e' nettamente superiore al cantante polacco, per quanto riguarda il testo pur essendo semplice e' molto allegro estivo, diventera' il tormentone estivo

  • Non c'è niente da fare la voce di Marco la fà da padrone! mi piace di più cantata da Carta..in bocca al lupo Marco per il tuo nuovo cd…non vedo l'ora di averlo tra le mie mani;)