Take That: due anni di stop



Due anni di pausa per i Take That. Sembra che vi siano diversi motivi che hanno spinto i ragazzi a fermarsi dopo essersi riuniti da poco tempo. Dalle prime indiscrezioni trapelate sembra che la stanchezza dopo il tour mondiale Progress Live si sia fatta sentire, ma sembra anche che non debbano essere sottovalutate le voci della nascita di una certa tensione tra i cinque cantanti dopo il ritorno di Robbie Williams. Tutti ricorderete che quest’ultimo si è aggiunto alla fine ai suoi quattro colleghi e per il Progress Live aveva chiesto di avere più spazio solo per lui per presentare anche i brani del suo progetto solista.

L’iniziativa è stata presa da Gary Barlow che ora è impegnato come giudice nella versione britannica di X Factor. Insomma Gary ha invitato tutti i suoi amici a non prendere decisioni affrettate e di approfittare dei prossimi due anni di riposo per pensare a cosa fare in futuro.

Una fonte molto vicina ai Take That ha di recente dichiarato: “All’inizio era una favola. Con Robbie tornato in line-up, il successo e tutto il resto. Poi una serie di discussioni hanno reso la vita nel gruppo sempre più dura. Howard, Jason e Mark hanno detto di essere sfiniti, e di non essere sicuri di riuscire a continuare questa vita col passare degli anni”.

In realtà già da tempo si era capito che vi era qualche problema e la stessa fonte vicina ai Take That lo conferma: “Sì, i problemi ci sono. I ragazzi sapevano a cosa sarebbero andati incontro, tornando a lavorare con Robbie. Lui è uno spesso sopra le righe: lo sa, e ci scherza anche sopra parecchio, ma la situazione rimane comunque delicata”.

In ogni caso tutte le fan dei Take That possono stare ancora tranquille perché per ora sembra che si tratti solo di una pausa. A sostenere ciò è la stessa fonte vicina ai cantanti: “Tra loro sono comunque in ottimi rapporti: al momento si stanno solo prendendo una vacanza dopo il tour”.