Take That: annullato concerto a Copenaghen per un’intossicazione di Robbie



Lo scorso sabato i Take That sono stati costretti ad annullare il loro concerto di Copenaghen a causa dell’indisposizione di Robbie Williams. Un’intossicazione alimentare ha infatti colpito Robbie, il quale aveva mangiato un’aragosta alla griglia nella notte di venerdì, dopo aver tenuto il primo concerto nella capitale danese. Vomito e diarrea hanno quindi impedito al cantautore inglese di esibirsi con i suoi colleghi sul palco di Copenaghen. E’ stato lo stesso Robbie Williams a comunicare la notizia ai suoi fan con un messaggio scritto sul suo blog ufficiale.

“Ehi ragazzi, grazie per i vostri messaggi e l’amore che mi dimostrate. Io non sono completamente fuori dai guai, ma mi sento molto meglio” – questo è il messaggio che il cantautore inglese ha scritto sul suo blog per comunicare l’accaduto a tutti i suoi fan. Anche i Take That hanno scritto un messaggio sul proprio sito ufficiale per spiegare per quale motivo la seconda data di Copenaghen sia stata annullata: “E’ stata una decisione difficile da prendere, che ci ha fatto molto male non sarebbe stato corretto andare in scena senza Robbie”. Per la seconda serata erano stati venduti oltre 45mila biglietti, ma probabilmente la data verrà recuperata.

Di sicuro gli altri membri dei Take That non avrebbero potuto esibirsi senza Robbie Williams per ben due motivi: sia perché vi è una clausola assicurativa che prevede per ogni concerto la presenza di tutti e cinque i membri della band sul palco, sia perché nel corso dello show vi è un momento in cui proprio Robbie Williams si esibisce da solo, proponendo tutte le sue hit della carriera solista.