Setamur: quando la musica diventa arte con la A maiuscola

setamur

Come una carezza, un lieve soffio sulla nuca un tessuto leggero che scivola dalle spalle. Musica che si traduce istantaneamente in immagine: profili e colori; e poi, ancora, profumi, e corsa, e dolcezza. Setamur che fluisce, colpisce ed abbraccia. Se per me è erba tra le dita, artigli di ricordi, nuvole di fumo e ricercata solitudine, per te, cos’è? Talvolta succede che si riesca a descrivere il disegno che si compone nella testa ascoltando questa musica. Setamur è la matita che trasferisce sulla carta il liscio e il ruvido di quel che è stato fatto, o immaginato di fare. Incubi e sogni, più un poco, perché poco ne tollero, di reale.” Con queste parole Camilla Pizzirani ha descritto la musica di Setamur, un progetto nato nel 2009 dalla mente e dall’arte di Norman Baiocchi che, partendo da influenze e sonorità che richiamano gruppi ed artisti come Sigur Ros, David Sylvian, Liz Fraser e Massive Attack, è riuscito a creare un progetto sonoro che dalle vie del dream-pop arriva a toccare l’arte tutta, grazie d una musica che diventa evocazione di immagini, suoni e colori. Così Norman Baiocchi ha dato il via ad una sperimentazione artistica che in breve tempo è arrivata a toccare le corde emotive ed i sensi di una buona parte di pubblico, fino a far nascere nuove collaborazioni di stampo internazionale. La voce e la chitarra di Norman Baiocchi incontrano infatti la voce ed il piano di Melinda Ligeti, cantante e musicista serba con cui il progetto Setamur arriva a concepire nuove rivelazioni sonore dal risultato ricercatissimo e ben canalizzato nella commistione di sonorità elettroniche, sax e strumenti più tradizionali. Da lì fino alla pubblicazione del primo Ep, 5 Coins In A Wishing Well, il passo è brevissimo e contribuisce ad accrescere nell’immediato l’apprezzamento del pubblico nei confronti di Setamur. Il disco è infatti stato distribuito nel numero limitato di 200 copie che, grazie al digital download, hanno visto il tutto esaurito in poco più di due mesi. Ed in occasione della fase promozionale dell’Ep, Setamur ha così varcato i confini italiani arrivando direttamente in Serbia, dove l’11 ottobre scorso ha dato il via ad un tour promozionale con la presentazione ufficiale al Centro Culturale di Pancevo. E proprio in terra serba il progetto Sematur è destinato a crescere ed evolversi sempre di più. Il duo ha infatti annunciato di essere pronto per la registrazione di un nuovo album, il primo con la band al completo, in cui figurano anche i nomi di Mike Marchionni (synth e parti elettroniche), Stefano Pintus (batteria), Carlo Fabbrini (chitarra) e Francesco Pititto (basso). Il nuovo album firmato Setamur dovrebbe quindi vedere la luce la primavera prossima, nel frattempo però vi consigliamo di dare un ascolto al video live che vi segnaliamo a fine articolo per poi commentarlo insieme a noi.

www.youtube.com/watch?v=hK1doCsb8YM