Sanremo 2012: Marlene Kuntz eliminati, ma vincono il Premio Sala Stampa

Sanremo 2012 Marlene Kuntz eliminati, ma vincono il Premio Sala Stampa

I Marlene Kuntz sono stati eliminati da Sanremo. La band di Cristiano Godano, Luca Bergia e Riccardo Tesio era tra i quattro big eliminati nel corso della seconda serata, ma tra questi sono stati riammessi in gara Gigi D’Alessio e Loredana Bertè con il brano Respirare e Pierdavide Carone e Lucio Dalla con il brano Nanì.

Insieme ai Marlene è stata eliminata anche Irene Fornaciari con il brano Grande Mistero, scritto per lei da Davide Van De Sfroos. Personalmente mi aspettavo l’eliminazione dei Marlene Kuntz, ma solo perché temevo che gli italiani non li avrebbero capiti. E in effetti è andata proprio così.

Mi sto ancora chiedendo quale senso potrebbe avere il brano Respirare di Gigi D’Alessio e Loredana Bertè e personalmente ritengo che le esibizioni di questo duetto inedito non siano state le migliori del festival.

I Marlene Kuntz, invece, nel corso della terza serata hanno proposto un duetto con Patti Smith che di sicuro entrerà a far parte della storia del Festival. I Marlene Kuntz e Patti Smith hanno proposto una versione unica di Impressioni di Settembre della PFM, ma ovviamente la Poetessa del Rock non poteva lasciare il palco del Teatro Ariston senza cantare anche un suo brano. E così, accompagnata dai Marlene Kuntz, ha cantato Because The Night.

Risultato: standing ovation per la Smith! I Marlene Kuntz vanno via da Sanremo a testa alta e portano a casa il Premio della Sala Stampa proprio per il duetto con Patti Smith. Gianni Morandi li ha premiati prima ancora di sapere i risultati del televoto e li ha salutati come se già fossero stati eliminati.

Adesso la band di Cuneo si preparerà ad affrontare il tour promozionale del nuovo disco Canzoni Per Un Figlio. Il tour partirà il 20 aprile dal New Age di Roncade (Tv). Il 21 i Marlene saranno al Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), il 24 all’Urban Club di Perugia. Il 12 maggio saranno all’Orion Club di Roma, il 14 all’Orbihall di Firenze, il 16 all’Alcatraz di Milano e il 17 all’Hiroshima Mon Amour di Torino.