Ronnie James Dio: per salvarlo bastava una visita

Dio

Ronnie James Dio, una delle ugole più famose dell’heavy metal, è scomparso lo scorso maggio in seguito ad una durissima lotta contro il cancro.

Ora si susseguono voci che assicurano che Ronnie sarebbe ancora vivo se solamente avesse acconsentito a farsi visitare prima. A parlare è Geezer Butler, suo ex compagno nella band Heaven & Hell nonché fondatore dei mitici Black Sabbath.

“Tutti i medici hanno detto che, se solo si fosse fatto vedere uno o due anni prima, avrebbero potuto prenderlo in tempo. E’ stata solo una questione di tempo, quando si è fatto visitare ormai era troppo tardi”.

Insomma Ronnie James Dio poteva essere salvato se solo si fosse sottoposto in anticipo ad una eventuale colonscopia come invece hanno fatto tutti gli altri membri della band.

“Oh, io non ho intenzione di fare qualcosa di simile” avrebbe detto Ronnie James Dio. Ma sbagliava e tutti i medici sono unanimi nell’affermare che se il tumore fosse stato scoperto ad uno stadio inferiore, sicuramente sarebbe stato possibile sconfiggerlo.

“Fa male pensare a queste cose – ha continuato Butler – e si spera che adesso una cosa simile possa incoraggiare la gente che ne ha bisogno a farsi fare un check-up”.