Rolling Stones: festeggiamenti rimandati al 2013





Poco tempo fa, sulle pagine di Musica10, vi avevamo parlato dei Rolling Stones e dei loro progetti per il 2012. Questo, infatti, è un anno molto importante per la band capitanata da Mick Jagger che proprio nel 2012 festeggerà i cinquant’anni di carriera, dopo essersi formata nell’ormai lontanissimo 1962.

Non si parlava di nuovo materiale inedito che sarebbe dovuto uscire con un nuovo disco, ma di un tour fantasmagorico (forse l’ultimo) per regalare ai fan vecchi e nuovi la gioia di vedere quella che forse è la più grande rock band del mondo in concerto live con la stessa verve di cinquant’anni fa. Ora arrivano degli aggiornamenti e non c’è sicuramente nulla di buono, visto che lo stesso singer dei Rolling Stones Mick Jagger e il suo chitarrista Keith Richards hanno rivelato di non essere ancora pronti per nulla del genere.
Gli Stones avevano in mente tante cose, ma non sono a buon punto e il termine del 2012 per l’organizzazione di un tour mondiale appare quantomeno utopistico. Keith Richards rilancia il 2013 come anno nel quale i Rolling Stones festeggeranno insieme ai propri fan i cinquant’anni, che l’anno prossimo diventeranno cinquantuno.
“Senza dubbio fissare la scadenza al prossimo anno rende tutto più realistico”, avrebbe detto Richards. Addirittura delle fonti vicine alla band avrebbero messo in giro voci secondo le quali il rinvio sarebbe dovuto alle non proprio ottime condizioni di salute dello stesso Keith Richards, impossibilitato a reggere un tour mondiale. Queste condizioni, se perdurassero, potrebbero far pensare che nel 2013 gli Stones non faranno un tour mondiale, ma una serie di concerti in location d’eccezione come aveva fatto Prince e come voleva fare Michael Jackson.
Avremo sicuramente da parlarne ancora.