Radiohead: recensione, scaletta e foto della data di Roma!

Radiohead recensione, scaletta e foto della data di Roma

I Radiohead la sera del 22 settembre hanno paralizzato Roma. Una data attesa da tempo, da troppo tempo! Ben 25.000 persone sono accorse all’Ippodromo delle Capannelle mandando il traffico in tilt sia prima che dopo il concerto. Tante le persone giunte da Roma, ma tante anche quelle che sono arrivate dal Sud Italia.

All’interno dell’Ippodromo ad accogliere il pubblico vi era anche l’Orsa Paula per sensibilizzare tutti i presenti sulla campagna Save The Arctic promossa da Greenpeace che vanta anche l’adesione di Thom Yorke e soci.

Anche noi di Musica10 eravamo all’Ippodromo delle Capannelle per assistere alla chiusura da record del Rock in Roma 2012 con una data che aveva registrato il sold out da diversi mesi. Pochissimi minuti dopo le 21:30 i Radiohead hanno iniziato il loro concerto con Lotus Flower, mentre alle 21:42 sono giunte le prime parole in italiano di Thom Yorke “Ciao, come state”.

La scenografia è incredibile. Una serie di schermi ruotano alle spalle della band rivelando al pubblico, anche quello più distante, tutti i dettagli di ciò che sta accadendo sul palco. Lo stesso palco che si illumina grazie alle numerosissime luci che fanno parte della scenografia. Arancione, rosso, verde, azzurro e viola: sono questi i colori che per una sera hanno illuminato l’Ippodromo delle Capannelle a Roma.

Tra i brani in scaletta vi erano anche Bloom, Kid A, Separator, Nude, Idioteque, Paranoid Android, Reckoner. Ogni tanto tra un brano e l’altro sentivamo Thom Yorke dire “andiamo” quasi come se volesse trascinare sempre di più nel suo mondo le venticinquemila persone presenti.

A Roma i Radiohead hanno ben pensato di dedicare il brano The Daily Mail all’ex premier Silvio Berlusconi. Il leader della band, Thom Yorke, per introdurre il pezzo ha detto: “This is for Berlusconi”. La canzone fa riferimento allo scandalo legato alle intercettazioni illegali e al modo in cui i tabloid riportano le vicende dei personaggi pubblici.

Poco più di due ore di concerto e i Radiohead hanno chiuso la data di Roma con il brano Everything In Its Right Place che tra l’altro è la colonna sonora del video della campagna Save The Arctic promossa da Greenpeace.

Il concerto è finito. Venticinquemila persone devono lasciare l’Ippodromo, ma tra l’Appia e il raccordo in pochi minuti si forma il primo ingorgo. Sono state messe a disposizione delle navette che però sono state prese subito d’assalto e, soprattutto all’inizio, si sono rivelate insufficienti. Il traffico era bloccato. Io e i miei amici abbiamo deciso di andare via a piedi percorrendo la lunghissima Via delle Capannelle per raggiungere la metro. Non eravamo soli. Sembrava quasi una marcia, silenziosa.

I Radiohead continuano il loro tour in Italia. Dopo Roma la band di Thom Yorke si è esibita la sera successiva al Parco delle Cascine di Firenze. Domani, martedì 25 settembre, è attesa all’Arena Parco Nord di Bologna e mercoledì 26 a Villa Manin di Codroipo (Udine).

Di seguito potete dare uno sguardo alla scaletta che i Radiohead hanno proposto a Roma il 22 settembre, mentre dopo il salto potete dare uno sguardo ad alcune foto della serata.

Lotus Flower
Bloom
Step
Weird Fishes/Arpeggi
Kid A
Morning Mr Magpie
There There
The Gloaming
Separator
Pyramid Song
Nude
Staircase
I Might Be Wrong
Planet Telex
Feral
Idioteque
encore #1
Exit Music (for a film).
House Of Cards
The Daily Mail
Myxomatosis
Paranoid Android
encore #2:
Give Up The Ghost
Reckoner
Everything In Its Right Place



Foto di Rosa D’Ettore