Q Awards 2010, tra icone vecchie e nuove





C’è sempre aria di premi e di eventi cool quando si parla di musica.
Si sono infatti consegnati ieri, i Q Awards 2010, premi messi in palio dalla patinatissima rivista musicale Q.
L’evento è andato in scena a Londra, e tanti sono stati i personaggi che si sono avvicendati sul palco.

Iniziamo dalla band che sta facendo parlare di sè per la sua recentissima reunion: i Take That si sono presentati per la prima volta in pubblico da quando Robbie Williams è tornato a far parte del gruppo. I Take That hanno ricevuto il premio Hall of fame award. C’è stato spazio ovviamente per una battuta del buon Robbie che ha dichiarato:

Ecco, primo giorno e già vinciamo un premio. Vorrei ringraziare i ragazzi. Sono felicissimo. Ho una grande voglia di andare avanti per i prossimi anni“. I Take That dunque non intendono fermarsi qui.
Tra i premi consegnati ai Q Awards 2010: il Best Female è andato a Florence Welch, frontwoman dei Florence & The Machine; Best Track sempre ai Florence per You’ve got the love; Best  act in the world ai Kasabian; Best album ai National per High violet; Best male a Paolo Nutini; Q Icon all’evergreen Bryan Ferry.
E ancora, Plan B ha ricevuto il Breakthrough artist, il Best new act è andato ai Mumford & Sons , il Best live act ai Green Day  e  il Next big thing a Clare Maguire.
Spazio anche ai redivivi Suede che hanno ottenuto il Q inspiration award.
Infine ha chiuso Neil Finn con il premio Classic songwriter.