Pasqua 2011 e le polemiche su Judas di Lady Gaga

Per Lady Gaga questa è stata una Pasqua ricca di polemiche.

Durante la settimana santa è stata contestata dal mondo politico religioso fiorentino in occasione dei TRL Awards 2011, ospitati proprio a Firenze, e che in programma avevano la proiezione di alcuni video, tra cui uno di Lady Gaga, sulla Basilica di Santa Croce.

La levata di scudi delle personalità religiose/politiche cittadine ha quindi costretto il network Mtv a rivedere i suoi programmi iniziali.

Ma le polemiche non potevano finire qui, anche se a dire il vero, Miss Germanotta è una che le polemiche le crea ad arte, basta far parlare di sé.

E così ha voluto scrivere una canzone dedicata ad uno dei personaggi più controversi della storia mondiale , Giuda appunto che nel titolo anglofono è diventato Judas, e ci ha messo sopra un bel video altrettanto controverso che è stato pubblicato in anticipo su Itunes proprio durante la Settimana Santa, casualità?Ma quando mai…

A cominciare il giro di polemicge al riguardo ci ha pensato la Catholic League for Religious and Civil Rights che ha dichiarato in primis che Lady Gaga continua ad offendere i cattolici e i cristiani.
In dettaglio, secondo il presidente dell’associazione:

“Cerca di utilizzare l’iconografia cristiana per bilanciare le sue performance senza talento, banali e noiose. Si tratta di un’altra cattolica che ha perso la testa. E’ questo il modo con cui questa ragazzetta può accendere le sue performance? Non è casuale che ci stiamo avvicinando alla Settimana Santa e alla Pasqua“.

 

Nel video è giusto dire che Lady Gaga interpreta Maria Maddalena in maniera forse un po’ troppo leggera e non è fuori luogo definire il tutto come sacrilego.

Nel testo della canzone, inoltre, la pop star ha voluto dichiarare il suo amore per Giuda:

“Quando arriverà da me sarò pronta / Gli laverò i piedi con i miei capelli se ne ha bisogno / Lo perdonerò quando la sua lingua mentirà al suo cervello / Anche dopo tre volte, mi tradirà / lo tirerò giù, un re senza corona…”.

Magari il regista del suo prossimo video sarà Nanni Moretti che in fatto di polemiche religiose si è fatto le ossa con il suo recentissimo film Habemus Papa.