MTV a pagamento? I telespettatori tremano…

Era il 1 agosto del 1981 e in televisione suonava Video Killed the Radio Star dei Buggles. In tv, avete letto bene. Il 1 agosto del 1981 nasce infatti MTV, il canale musicale ormai diventato il luogo sociologico della musica.
MTV partiva così, con la polemica della musica che si poteva vedere, oltre che ascoltare e con un indotto di consumatori catodici che a macchia di leopardo divenne enorme.

Da semplice canale in cui si animava la rotazione musicale, al pari di una comune stazione radio, MTV ha fatto non passi, ma balzi in avanti, riuscendo nell’intento di divenire punto di riferimento di generazioni e generazioni.

Oggi MTV produce infatti serie tv, premi musicali tra i più importanti nella scena internazionale, programmi e concerti che mobilitano masse di giovani in tutto il mondo. E a buon ragione possiamo definirla “LA” televisione generazionale per eccellenza.
Fatta questa debita premessa, veniamo ad una notizia che farà di certo storcere il naso a molti e sta facendo penare tutti i fans della rete, in particolar modo, quelli tedeschi. MTV Germany infatti, a partire da gennaio, sarà diponibile esclusivamente come pay-tv.
Crediamo che una media company multinazionale come MTV Networks, dotata di un portafoglio variegato di marchi specializzati, debba fornire un mix strategico di offerte televisive finanziate dalla pubblicità e dagli abbonamenti”, questa la spiegazione affidata ad un comunicato del manager di MTV Networks Germany, Dan Ligtvoet.
La notizia sta creando molto fermento in terra tedesca ed è arrivata dritta dritta fino a noi, che al momento, per fortuna, possiamo ancora disporre di questo storico canale, senza dover per forza di cose pagare. E’ la democrazia, bellezza!