Morgan: rendere omaggio alle magie della notte

Un omaggio sublime, intenso e di alto spessore psicologico alle magie che la notte può donare.

Questa, a nostro avviso, è La Sera, ultima creazione firmata da Morgan che, prima dell’esclusione, avrebbe dovuto presentare la canzone sul palco dell’Ariston.

Ma l’ultima edizione del Festival di Sanremo, che ha preso l’avvio giusto pochi giorni fa (16 Febbraio), quest’anno ha deciso di non permettere al cantautore milanese di varcare la soglia della kermesse musicale.

Il motivo ormai lo conosciamo tutti, ovvero quella chiacchierata e stra-discussa dichiarazione, fatta dallo stesso Morgan, riguardo l’uso abituale di droghe e, principalmente, crack.

Che dire, noi abbiamo seguito con attenzione ed interesse la lunga vicenda riguardante la faida tra il cantante e Sanremo e, moralismi e perbenismi a parte, dobbiamo sinceramente dire che ascoltando La Sera ogni critica o accusa nei riguardi dell’autore cade piacevolmente in secondo piano.

Con questo non vogliamo di certo schierarci dalla parte di Morgan e del suo pessimo ‘hobby’, ma sicuramente siamo lieti di affermare che il testo della canzone ha decisamente tutti i requisiti per far parte della gara dell’Ariston. Oltre alle parole, la musica è tra le più gradevoli e, detto tra di noi, ampiamente più ascoltabile rispetto a molte opere presentate sul palco sanremese martedì scorso.

Ma per dimostrarvi quanto detto, e per scagliare una piccola lancia a favore di Morgan, vi lasciamo proprio con la canzone in questione, La Sera, convinti che vi lascerà una piacevole impressione. A voi l’ardua sentenza.