Mick Jagger rifiuta l’invito di Cameron per il World Economic Forum





Doveva essere un evento che desse ancora più rilievo alla presenza della Gran Bretagna al World Economy Forum. Invece, la presenza di Mick Jagger, invitato direttamente dal primo ministro britannico David Cameron, pare che non è stata confermata.

A comunicarlo è stato lo stesso storico cantante dei Rolling Stones che, nell’ambito di un comunicato alla stampa, ha avuto modo di far intendere che non ha amato molto la strumentalizzazione che si sarebbe fatta della sua persona in un ambito politico del genere. Ecco uno stralcio del comunicato:

“Adesso mi ritrovo ad essere usato come una palla da calcio politica”. Prosegue poi Mick Jegger: “Mi sono sempre astenuto dalla politica dei partiti”. Quindi a Davos –dove si terrà la riunione dei paesi ricchi-, il cantante non ci sarà, è ormai ufficiale. Nessuna apparizione accanto al primo ministro conservatore Cameron. Seppur, in un primo momento, era stato proprio lo stesso Jagger ad accogliere l’invito e far sapere che al World Economy Forum luici sarebbe andato.

Probabilmente, visto come sono andate le cose, Mick deve essersi non poco indispettito, da qui la sua decisione di declinare l’invito. Un’alleanza, quella tra il cantante degliStones e David Camero, durata veramente poco…

A questo punto, vista la rapidità con la quale Sir Mick cambia idea, c’è da tremare in previsione dello storico tour che i Rolling Stones dovrebbero affrontare nel corso dell’anno, in occasione dei 50 anni della fondazione della storica band. Speriamo che, almeno per quanto riguarda la musica, Jagger si riveli il grande professionista di sempre!