Michael Jackson Processo: il Dottor Murray è colpevole

bad-michael-jacksons-short-films-11016298-1124-1054

Ci sono degli sviluppi sul processo sulla morte del Re del Pop Michael Jackson, che vede imputato il suo medico Conrad Murray. La corte d’appello del secondo distretto della California ha giudicato colpevole Murray, che quindi si vede confermata la condanna inflitta nel processo precedente.

Per la precisione il medico curante di Michael Jackson Conrad Murray è stato condannato a 4 anni di reclusione con l’accusa di omicidio involontario. Durante il processo d’appello Murray aveva ripetutamente sostenuto che le prove contro di lui erano assolutamente insufficienti, ma la corte ha ritenuto che le sue “false dichiarazioni” e gli sforzi “per ripulire la camera di Jackson prima dell’arrivo della polizia” fossero abbastanza per confermare la pena inflitta nel 2011.

Adesso, dopo la condanna della pena presso la corte d’appello californiana, a Conrad Murray non rimane altro che confidare nel terzo grado di giudizio. Il processo si sposterà infatti nelle mani della corte suprema (l’ultimo grado di giudizio della giustizia statunitense), ma dopo due condanne non può sicuramente gioire o dormire tra due guanciali.

Ricordiamo che Michael Jackson è deceduto il 25 giugno del 2009 per overdose di farmaci. Murray aveva dichiarato di non essere stato lui a somministrargli la dose letale (i farmaci venivano assunti regolarmente da Jacko). “Penso che si sia svegliato – aveva detto – abbia preso il Propofol dalle sue scorte nascoste e se lo sia iniettato da solo”. La conclusione del medico è che Michael fece tutto questo “troppo velocemente, andando quindi in crisi cardiaca”.

Naturalmente non è ancora finito tutto. Ci saranno sicuramente degli sviluppi sul processo a Conrad Murray per la morte di Michael Jackson. Rimanete sintonizzati.

bad-michael-jacksons-short-films-11016298-1124-1054