Michael Jackson: nuovo libro sul re del pop

Abbiamo da poco assistito all’uscita ufficiale del disco postumo di Michael Jackson Xscape, da cui è stato estratto il singolo Love Never Felt So Good, in duetto con Justin Timberlake. Adesso arriva un nuovo libro, di cui si parlerà sicuramente, scritto nientemeno che dagli ex poliziotti che Jacko aveva assunto.

I due ex poliziotti rispondono al nome di Withfield e Beard, il loro libro si chiama Remember The Time e arriva a cinque anni dalla scomparsa di Michael Jackson, prematuramente deceduto la sera del 25 giugno 2009. Pare che Michael Jackson li avesse assunti per una sola sera, ma gli piacquero così tanto che decise di averli con sé sempre. E loro rimasero fino a quel fatidico 25 giugno 2009.

Rimasero con Michael per due anni e mezzo 24 ore al giorno e raccontano vari episodi, come la fissa di Jacko di portarsi dovunque andava due valigette. In una, sembra, c’erano i due Oscar di Via Col Vento che il Re del Pop aveva acquistato nel 1999, mentre l’altra era piena di banconote. A quanto pare Michael Jackson, nonostante fosse una persona molto gentile e altruista, voleva che i suoi due bodyguard fossero armati fino ai denti. “Avevamo delle pistole semiautomatiche Glock con munizionamento aggiuntivo – raccontano i due – ma anche dei taser da 1.2 milioni di volt. In più c’erano armi di supporto come dei mitra”.

Nel libro c’è anche spazio per parlare delle accuse di pedofilia, spesso rivolte a Michael Jackson. Secondo i due sono tutte frottole. Michael era sessualmente interessato alle donne e sembra che ne frequentasse assiduamente due, che in codice chiamava Flower e Friend. Si trattava, raccontano i due ex agenti, di incontri clandestini: le due donne non sapevano l’una dell’altra e pare che fossero impegnate in altre relazioni.

I due, intervistati dal Daily Mirror (che ha anche pubblicato alcuni estratti del libro) raccontano del giorno della commemorazione a Los Angeles. “Mi guardai attorno e c’erano un sacco di celebrità. La cosa mi fece chiedere dov’era questa gente quando lui e avrebbe avuto più bisogno? Dopo il processo tutti gli avevano voltato le spalle”.

Michael-Jackson-ai-tempi-di-Bad