Michael Jackson: è omicidio colposo, medico a processo

A un anno e mezzo dalla sua morte per overdose Michael Jackson non riposa ancora in pace.
Dopo appena sei giorni dall’inizio delle prime udienze il medico del cantante Conrad Murray è stato accusato di omicidio colposo.
Quattro anni di carcere e l’interdizione dall’esercizio della professione medica, questo quel che rischia il cardiologo nel processo che prenderà via il 25 Gennaio a Los Angeles.
”Michael Jackson mi supplicò di somministrargli il propofol”, dichiarazione un po’ deboluccia contando che il medico di Jacko è anche colpevole di negligenza avendo sprecato tempo a nascondere prove che avrebbero potuto metterlo in difficoltà invece di cercare aiuto e provare a salvare il re del pop.