Marco Carta, Martina Stavolo e i maniaci della rete



In un periodo in cui i termini stalking e violenza sulle donne riecheggiano costanti nell’aria, si tenta sempre di più di convincere le numerose vittime di questi abusi e diversi tipi di soprusi a reagire, avvertire le autorità e fare in modo di minare sempre più questo pericoloso fenomeno purtroppo molto diffuso.
E l’esempio di una donna che è riuscita ad opporsi alle angherie del suo persecutore ci arriva proprio da un’ex allieva di Amici di Maria De Filippi.
Stiamo parlando della cantante Martina Stavolo che, per più di un anno, è stata perseguitata da uno stalker che la torturava con telefonate, messaggi e tentativi di approccio tramite la rete sotto profili falsi.
Ma Martina non è rimasta a guardare tantomeno a subire tali ossessioni: “Ho fatto una denuncia ai carabinieri e ho cambiato il numero per l’ennesima volta, per fortuna non è riuscito a trovarlo”.
L’ex allieva di Amici 8 si è armata di coraggio ed ha messo ko il suo persecutore, ovviamente con l’aiuto dei familiari e degli amici: “Anche grazie a persone a me care sono riuscita ad isolare quel maniaco. Marco Carta ha anche chattato un’ora con lui credendo che fossi io, per fortuna qualcosa l’ha insospettito e mi ha subito chiamato”.
La denuncia di Martina risale al marzo scorso ed ora, finalmente, pare che le indagini siano vicine ad una soluzione.
Un esempio valido che dovrebbe dare coraggio a tutte quelle donne, soprattutto non famose, che quotidianamente in Italia e nel mondo subiscono gli effetti dello stalking che, a volte, possono sfociare in tragiche conseguenze.