Lo Zoo di 105 chiude per sospensione





Chi di voi non ha mai ascoltato nelle interminabili ore di traffico, il programma radiofonico Lo Zoo di 105?

Ebbene, disperatevi pure… in quelle interminabili ore di odio, non sarete più allietati dalla strana banda firmata 105.
Il programma radiofonico è infatti stato sospeso (vanno di moda le sospensioni mediatiche in Italia, in questo periodo), reo di contenere al suo interno, troppe espressioni “scurrili”. In parole povere, nel programma si dicono troppe parolacce.

Attualmente non si conoscono bene i termini della sospensione ma ad oggi il programma non risulta essere in palinsesto e questo ha naturalmente generato le proteste dei fans.
Il conduttore Marco Mazzoli è, a buon ragione incredulo ed ha dichiarato :

Sono tra lo sconvolto e l’incredulo. Ci hanno sospeso e multato perché diciamo parolacce? Sono dieci anni che le diciamo e il Garante se ne accorge solo adesso? Non è lo Zoo che insegna le volgarità alla gente, ma è semplicemente lo specchio della nostra società. Lo Zoo parla come il popolo, pensa e dice quello che il cittadino vorrebbe gridare in faccia a chi ci governa.”
Parole sante. E da santificare.
A quanto pare comunque la sospensione de Lo Zoo di 105 non arriva direttamente dalla radio, ma da molto più in alto. E figuriamoci….
Ad ogni modo, i conduttori assicurano che si batteranno per tornare in voce: “Lo Zoo non molla, vi terremo aggiornati ma intanto voi fate girare la voce. Non permettiamo alla classe politica di chiudere lo Zoo.”
Bella storia.