Ligabue Campovolo 2.0: il film in 3D del concerto arriva il 7 dicembre



Campovolo 2.0 è diventato un film. Il concerto evento di Ligabue dello scorso 16 luglio sarà proiettato nei cinema italiani dal prossimo 7 dicembre. Campovolo 2.0 è l’unico live elettrico che Ligabue ha tenuto quest’anno. Tutti coloro che per qualsiasi motivo non sono riusciti ad essere presenti all’Aeroporto di Reggio Emilia lo scorso 16 luglio hanno la possibilità di recuperare lo spettacolo. Vi è però un’altra sorpresa per tutti: la pellicola di Campovolo 2.0 è stata realizzata per essere guardata in 3D.

Ligabue non smette di sorprendere i propri fan. E’ stato reso noto infatti che dopo l’uscita del film sarà pubblicato anche un album live in due versioni, doppio e triplo cd. L’aspetto più interessante è che l’album live, oltre alla registrazione di tutto il concerto, conterrà anche tre brani inediti, ossia M’abituerò, Sotto Bombardamento, Ora E Allora.

E’ stato lo stesso Liga a raccontare tutti i dettagli attraverso il suo Diario di Bordo: “Campovolo mi tiene lì. Anche perché proprio ieri sono andato in una saletta a Milano, ho inforcato gli occhialini apposta e mi sono visto un pre-montato del concerto in 3D. Notizia di questi giorni, poi, è che sembra che riusciremo a fare i mix per le sale cinematografiche negli studi di George Lucas. Quegli studi in fatto di tecnologia sono incredibili e ne potrebbe uscire un audio coinvolgente come non mai. Speriamo”.

Poi Ligabue ha ben pensato di tranquillizzare tutti i suoi fan che stanno già parlando di un suo probabile ritorno su un palco solo nel 2013: “Ho visto che diversi di voi si sono allarmati per una mia presunta data di rientro “live” solo nel 2013. […] badate solo a quello che vi diciamo su LigaChannel e barMario. Il resto sono chiacchiere. Quello che so è che nell’ultimo anno ho fatto concerti negli stadi, nei palazzetti, nei teatri e, per finire a Campovolo. Cioé abbiamo fatto tanto. Quando riprenderò a fare concerti non lo so nemmeno io. Ma proprio perché non lo so al momento non si può escludere niente, no?”.