Whitney Houston biografia

Whitney-Houston

Negli anni ’80 ebbe un successo indescrivibile che aprì la strada discografica a tante cantanti di colore fino ad allora escluse dal mercato internazionale.

Stiamo parlando di Whtiney Houston, grande artista contemporanea il cui presente, purtroppo, non può di certo essere considerato il suo periodo migliore, a livello musicale così come esistenziale.

Whitney Houston biografia e discografia

Da sempre conosciuta per il suo timbro ineguagliabile e per la potenza della sua voce, Whitney Houston diede avvio alla sua carriera artistica nella prima metà degli anni Ottanta grazie ad un album d’esordio che portava il suo stesso nome e che, in breve tempo, ottenne un successo tutt’altro che indifferente.

Un consenso nazionale che in pochi anni divenne di livello mondiale, soprattutto grazie al brano del 1992 utilizzato per la colonna sonora de La Guardia del Corpo.

Il pezzo in questione è I Will Always Love You, cover di un brano di Dolly Parton rivisitato in maniera sublime dalla Houston.

Quattordici album in oltre vent’anni di carriera, una carriera minata dai recenti problemi di droga in cui è incappata l’artista lasciando un grande vuoto nella storia che era riuscita a creare.

Dal 2000 sin ad oggi la grande Whtiney Houston è divenuta la triste ombra di se stessa, ma ciò che è stata prima di quell’anno risulta ancora oggi figura di una grande icona della musica passata, nonostante il presente non sia dei migliori.