Laura Pausini: annullato il concerto di Lecce dopo l’agguato!

pausini_live6

Come sicuramente sapete, nei giorni scorsi un operaio che stava lavorando al montaggio del palco che avrebbe dovuto ospitare il concerto di Laura Pausini. L’operaio è stato freddato con alcuni colpi di pistola proprio mentre stava lavorando all’allestimento dell’area di piazza Palio a Lecce. La magistratura non ha ritenuto utile sottoporre l’area a sequestro, ma la cattiva notizia è che il managmement della cantante romagnola ha invece stabilito l’effettivo annullamento del concerto in programma per la giornata di ieri, 5 agosto.

Niente concerto per Laura Pausini a Lecce, quindi. E non ci sentiamo d’altra parte di dare torto a coloro che, in un clima divenuto torrido e non solo per il caldo, hanno ritenuto opportuno che la data saltasse. Non succedono fortunatamente tutti i giorni cose del genere, ma non ci è dato sapere movente e quant’altro e siamo convinti che una scelta del genere abbia avuto come scopo l’integrità non solo della cantante, ma del pubblico tutto.

Ricordiamo i fatti: nella giornata di giovedì l’operaio ventenne Valentino Spalluto, che stava lavorando per montare il palco per il concerto di Laura Pausini in piazza Palio a Lecce, è stato freddato da alcuni sconosciuti con dei colpi di pistola. Nella giornata di ieri è stata effettuata l’autopsia sul corpo del giovane (anche se le cause della morte appaiono ben chiare anche senza accertamenti): Valentino Spalluto è stato raggiunto da almeno due colpi di pistola, sparati da una distanza di circa dieci metri da un uomo arrivato sul luogo dell’agguato a bordo di un ciclomotore. Esiste un identikit dell’uomo che ha aperto il fuoco contro il giovane, grazie alla presenza di alcuni operai nelle immediate vicinanze che hanno visto con esattezza tutto quanto.

Non si eslcude nessuna pista, per ora. Rimanete sintonizzati su Musica10 per avere notizie sull’eventuale rimborso biglietti del concerto di Laura Pausini a Lecce.