Jovanotti Ora – la recensione dell’album





Ora è il titolo dell’ultimo lavoro discografico di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti. Il disco, nella versione deluxe, è composto da 25 brani divisi in due cd.

I testi dei brani che compongono danno vita ad Ora rappresenta alla perfezione la vera identità di Jovanotti.  Dal doppio cd escono fuori sonorità diverse. L’elettronica sembra essere al centro di questo lavoro, mentre il pop sembra generarsi da diverse musiche del mondo, o dalla dance o dal rap, dal dub. Diverse influenze sonore che da sempre sono una caratteristica di Jovanotti. La melodia è, come sempre,  la linfa vitale dell’album di Jovanotti. Vi sono brani che sembrano essere unici. Sono dei brani che hanno un dono, quello di entrarti dentro, nel più profondo dell’anima. Sono dei brani che si impossessano letteralmente di te; solo pochi secondi e vieni definitivamente rapito dall’intimità del disco. A tratti vi è un’energia, grazie anche alle diverse sonorità, così forte che quasi ti riporta fuori. Ti riporta quasi in un attimo ben disegnato nella tua mente. Sei in uno spazio enorme con tantissime persone. Vi è un palco da dove arriva un’energia incredibile che ti anima, ti scuote. Quell’energia è Jovanotti perché in quel momento immagini di ritrovarti nel bel mezzo di un concerto. Attimi di pura intimità lasciano spazio all’energia pura che ti porta a ballare con centinaia di persone.

E’ una sensazione strana. Prima entri nei brani, rifletti su alcuni aspetti lasciandoti coinvolgere dalla melodia. Poi ne vieni sbalzato fuori da quell’energia che ti scuote, che ti fa ballare, che ti trasporta del tutto. Ora è un doppio album così  coinvolgente che riuscirebbe ad incantare anche i più scettici.

Brani come Tutto L’Amore Che Ho e Le Tasche Piene Di Sassi ti entrano dentro e non ne escono. Il coinvolgimento è totale. Incanto, dolcezza, energia, purezza. Sono brani che non smetteresti di ascoltare, per nessun motivo. Un’Illusione è un altro brano che emerge da questo disco, un brano così intenso che fin dal primo ascolto sembra essere una canzone cantautorale d’altri tempi.

Ora è un disco che racchiude tutto: dalla musica dance come Go!!!, Io Danzo, Spingo Il Tempo Al Massimo si passa a brani con influenze etniche come La Bella Vita. Nel disco vi è spazio anche per le ballate, quelle inconfondibile che solo Jovanotti sa regalare, come Le Tasche Piene Di Sassi.

Ora è un album che vanta anche alcune collaborazioni, infatti vi sono Cesare Cremonini nel brano i Pesci Grossi e Luca Carboni in L’Elemento Umano.

Ora è il diciottesimo disco pubblicato da Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, nel corso della sua carriera. Il disco si presenta un po’ diverso dal precedente segnando una sorta di cambiamento, quasi come se ci fosse una ricerca personale in corso. A tratti i brani tirano fuori un’energia positiva, forse voluta, forse cercata di proposito. E’ la stessa energia positiva che Lorenzo ha cercato nel corso delle registrazioni dell’album trovando la forza lavorare e stare accanto alla madre malata, scomparsa poco dopo. L’intero album, infatti, Jovanotti l’ha dedicato proprio alla madre.

Ora è un disco che incanta, ti trascina in un viaggio romantico ed entusiasmante.