Guns n’Roses reunion: molte incertezze





I fan sicuramente sono in fermento, ma la situazione è di quelle che non esiterei a definire “incerta” o seriamente “traballante”. Sto parlando della reunion dei Guns n’Roses in occasione del loro inserimento nella celebre Rock n’Roll Hall Of Fame, evento che avrebbe richiamato nello stesso luogo e nello stesso momento la band con la line up originale, ovvero Axl Rose, Slash, Duff McKagan, Matt Sorum, Izzy Stradlin e il tastierista Dizzy Reed.

Inizialmente tutti erano su di giri al solo pensarci, ma in un secondo momento sono intervenuti gli stessi componenti della band che hanno smorzato gli umori. Prima era stato il bassista Duff McKagan il quale, in una intervista a Rolling Stone USA aveva dichiarato: “Penso che sarebbe mitico se ci si ritrovasse per suonare. È uno di quei sogni ad occhi aperti, tipo ‘saliamo sul palco, suoniamo Nightrain e Brownstone, poi lasciamo cadere il microfono e ce ne andiamo’. Sarebbe veramente forte. Però dubito che possa succedere. Nessuno di noi ha comunicato con gli altri cose relative all’andare a suonare”.
Insomma, se reunion sarà, difficilmente vedremo i Gund n’Roses suonare sullo stesso palco con la formazione originale. Ad andarci con i piedi di piombo è anche Slash, quello che sente maggiormente a livello personale il dissidio con Axl Rose. “La cerimonia è sicuramente un onore – ha detto Slash in una intervista rilasciata durante la promozione del suo secondo album da solista Apocalyptic Love – “ma non ho idea di quello che succederà quel giorno”.
Ma questa reunion i Guns n’Roses la faranno o no in occasione dell’inserimento della band nella Rock n’Roll Hall Of Fame? Vi faremo sapere.