Google Doodle: celebra Robert Moog con un sintetizzatore!

Google Doodle celebra Robert Moog con un sintetizzatore

Il Google Doodle di oggi, mercoledì 23 maggio, celebra il 78° anniversario della nascita di Robert Moog, padre dell’elettronica e del sintetizzatore Moog. Il Doodle Google di oggi si presenta interattivo, visto che può essere praticamente suonato dagli utenti.

Per suonare il sintetizzatore moog del Doodle Google è sufficiente un click su uno dei tasti. L’utente può anche regolare tutti i potenziometri disponibili per ottenere numerosi effetti diversi tra loro. Vi è anche la possibilità di registrare la propria esecuzione grazie ad un apposito pulsante.

Tutti coloro che, invece, vogliono condividere con gli altri utenti la propria esecuzione possono utilizzare il social network Google+. Di sicuro avrete già notato che nel sintetizzatore moog del Doodle Google vi è anche l’icona di Google+. Ebbene, grazie ad un click potrete condividere la vostra esecuzione sul social network con lo scopo di farla ascoltare dagli altri utenti.

Robert Moog è nato il 23 maggio del 1934 a New York ed è morto ad Asheville il 21 agosto del 2005. Alla Columbia University studia ingegneria elettronica e con il passare del tempo riesce a trasformare la sua passione in un vero e proprio lavoro. Robert Moog, infatti, nel 1963 realizza l’ormai famoso sintetizzatore a tastiera, rivoluzionando così le composizioni delle band del rock progressivo.

Il sintetizzatore di Robert Moog si presentò come una vera e propria innovazione nel mondo della musica. In Italia il sintetizzatore a tastiera di Moog è stato utilizzato per la prima volta nel 1971 dalla PFM, Premiata Forneria Marconi, nel brano Impressioni di Settembre.

Oggi tutti gli appassionati di musica elettronica non solo ricorderanno in modo particolare Robert Moog, ma potranno anche suonare il sintetizzatore a tastiera grazie al Doodle Google.