Gli East 17 ci riprovano: in arrivo un nuovo singolo





Vi ricordate gli East 17? Io me li ricordo perfettamente perché facevano parte del carrozzone delle boy band nate tra la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta. Questi progetti musicali disegnati a tavolino riscuotevano un enorme successo tra le teenager di tutto il mondo, vendendo quantità spropositate di dischi in un’era nella quale non c’era ancora il file sharing.

Tra queste boy band, oltre agli East 17, mi piace ricordare i New Kids On The Block, ma del gruppone fanno parte anche Take That, Boyzone, Backstreet Boys, Five e Savage Garden. E chissà quanti altri. Ebbene tra questi ‘esperimenti’ musicali c’è chi è riuscito a sopravvivere e chi, dopo un periodo di stop, ha deciso di tornare.
È il caso dei Take That e dei Backstreet Boys, come sapete. Ma è anche il caso degli East 17, al secolo Brian Harvey, Terry Coldwell, John Hendy e Tony Mortimer. Ebbene la boy band in questione aveva già tentato di tornare più volte e ora, giustamente, ci riprova nonostante i risultati non sempre accomodanti in termini di vendite. Questa volta, però, non ci sarà con loro il cantante Bian Harvey, quello che nelle foto aveva il cappellino della Diadora praticamente ‘appoggiato’ in testa. Harvey è quello che ha forse risentito maggiormente dell’assenza del successo, avendo vissuto storie di droga e di carcere. Pare, inoltre, che sia stato investito dalla sua stessa auto nonché attaccato con un machete. Forse era Danny Trejo a dargli la caccia.
Il posto di Brian Harvey viene preso da Blair Deelan, uno che nel curriculum vanta canzoni scritte per Dizzee Rascal o Peter Andre. Insomma, dopo il successo degli anni Novanta e la depressione nei primi anni del nuovo secolo, gli East 17 ci riprovano, arrivati alla soglia dei 40 anni, sperando che senza Biran Harvey possano risolversi i problemi. Ah dimenticavo di dirvi la cosa più importante: il singolo del ritorno degli East 17 si chiama Secret Of My Life. Vi interessava?