Franco Battiato: rinuncia all’assessorato in Sicilia

Franco Battiato rinuncia all’assessorato in Sicilia

Franco Battiato ha rinunciato al suo incarico di assessore alla cultura in Sicilia. Pochi giorni fa infatti il neogovernatore della Regione Rosario Crocetta aveva presentato Battiato come il nuovo assessore alla cultura rivelando la sua decisione di non percepire alcun compenso.

Nelle ultime ore però è giunta una nuova notizia. Franco Battiato ha deciso di rinunciare al suo incarico, ma ha fatto sapere che continuerà ad operare in campo culturale. Di recente l’artista è intervenuto al Festival del Cinema di Roma per presentare il film di Elisabetta Sgarbi, Il viaggio della signorina Vila, del quale ha composto la colonna sonora.

Proprio nel corso della kermesse Franco Battiato ha dichiarato: “Questa storia del mio impegno in Sicilia sta diventando un incubo. Frequento l’aeroporto di Catania da 30 anni e oggi mi hanno accolto con un ‘buongiorno assessore’. Ho rinunciato all’assessorato perché altrimenti avrei dovuto cambiare mestiere. Non mi interessano gli assessorati, ma gli eventi di spettacolo. E tra questi eventi metterei la fisica quantistica e la letteratura. Diciamo che più che un assessore sono un succedaneo, così sono libero di non occuparmi di film commission, alberghi e campi sportivi. Mi occupo di cultura e quello che farò dipenderà dalle risorse che avrò. Non voglio prendere ufficialmente le distanze dalla politica, ma è così. Non ho rapporti con la politica, solo col presidente della Regione che si è dimostrato un uomo spericolato e sono con lui”.

Intanto il neo governatore Crocetta aveva già provveduto a spiegare che Battiato avrebbe rinunciato al suo compenso di assessore perché essendo miliardario se lo può permettere.