Festival di Sanremo 2011: la favola di Antonella Clerici



Ecco la favola di Antonella Clerici:

“Amore adesso ti voglio raccontare una bella storia, che è una favola che riguarda noi due”

Con questa frase inizia la favola che Antonella racconta a sua figlia Maelle sul palco del Festival di Sanremo.

“La nostra storia è iniziata proprio qui, su questo palcoscenico. E’ davvero un posto speciale,pieno di luci, di colore. Per tante persone arrivare qui è un sogno e io quel sogno l’ho realizzato. Però la prima volta che sono venuta tu non c’eri ancora, è stato 6 anni fa quando un amico che si chiama Paolo mi ha voluto con lui su questo palco. C’era una scala ripidissima ed io avevo un vestito strano con dei tacchi alti e ho anche cantato anche se sono stonata. Però tu non c’eri, ma poi sono tornata qui per condurre un programma per bambini e alla fine del programma ho scoperto di aspettare te, ho scoperto che tu eri già nella mia pancia. E chi se lo scorda quel momento. Poi Paolo mentre conduceva il festival, mi ha fatto una telefonata davvero speciale perché ero in clinica e tu eri arrivata da poche ore.  Lui ha detto a tutti che la mia piccola Maelle era arrivata. Maelle un nome che significa Principessa. E poi hanno affidato il Festival a me da sola, la tua mamma e quella volta c’eri anche tu che mi aspettavi in albergo, in camerino. Ero serena perché la sera ti abbracciavo e stavamo insieme. Questo palco mi ha portato fortuna. Questa è la storia di una mamma normale come tante mamme, ma che fa un lavoro straordinario. Tutto il mio successo non è niente se tu non ci fossi stata. Allora si come a te devo tanto vorrei, visto che siamo sul palco di Sanremo, dedicarti a parole una canzone di Jovanotti come se fosse una poesia che a me piace molto “A te che sei il mio grande amore e di il mio amore grande, a te che ha preso la mia vita e ne hai fatto molto di più, a te che hai dato senso al tempo senza misurarlo, a te che sei semplicemente sei sostanza dei giorni miei”.

Questa è la favola con cui Antonella Clerici ha aperto la 61/a edizione del Festival di Sanremo per consegnare il palco al conduttore dell’edizione di quest’anno, Gianni Morandi.

La Clerici si è presentata sul palco stringendo forte a sé la piccola Maelle, sua figlia. La famosa presentatrice, in abito lungo stile sirena, ha raccontato alla figlia la magia del palco del Teatro Ariston e come entrambe sono legate in modo particolare alla kermesse. Infatti le protagoniste della favola sono state proprio la stessa Clerici e sua figlia Maelle.

La favola narra di una brava conduttrice che realizza il suo sogno, presentare il festival avendo sempre accanto la sua bambina. Alla stessa  Maelle dedica i versi del brano di Jovanotti “A Te”.

Antonella Clerici ha raccontato in pochi minuti la sua favola per lasciare il timone della conduzione a Gianni Morandi, augurandogli di vivere la stessa magia.

Ma quando Morandi le chiede dei consigli, la donna gli dice di non seguire i consigli di nessuno perché il palco dell’Ariston è lo stesso che l’ha visto come protagonista tante volte proprio come cantante.