Emma Marrone Schiena: Recensione nuovo album

emma marrone

Il nuovo album di Emma Marrone Schiena è arrivato sul mercato discografico (fisico e digitale) lo scorso 9 aprile. Siamo sicuri che, vista la promozione che gira attorno al suo personaggio, il lavoro diventerà un vero e proprio successo. Abbiamo infatti ricominciato a vedere Emma come presenza fissa della nuova edizione di Amici di Maria de Filippi, il talent show che l’ha resa famosa al grande pubblico. Il suo ruolo è quello di direttrice artistica della squadra dei bianchi.

Il nuovo album di Emma Marrone Schiena inizia con la prima song intitolata Amami. È stata la stessa Emma a scrivere questa canzone, un brano sentimentale, una preghiera e una speranza di essere amati. Forse Emma sta cercando la tranquillità dopo essere stata per qualche tempo al centro del gossip.

Il disco prosegue con La Mia Felicità, canzone che ha al centro del testo il malessere per un amore finito. A scrivere il brano è stato nientemeno che Fabrizio Moro. Si prosegue poi con Dimentico Tutto (invito a non perdere mai di vista l’obiettivo), Ma Che Vita Fai (siamo sulla stessa tematica) e Trattengo Il Fiato. In quest’ultimo caso siamo nuovamente di fronte ad una situazione intima e personale. La firma di questa canzone è di Daniele Magro, ex concorrente di X Factor.

Il disco di Emma Marrone Schiena prosegue con In Ogni Angolo Di Me, ballad dall’inizio lento per poi aumentare con il passare del tempo. Dopodiché eccoci al cospetto della tanto chiacchierata L’Amore Non Mi Basta. La canzone è stata nell’occhio del ciclone per la sua somiglianza con la bellissima Try di Pink (specialmente nella base) che Emma stessa non ha negato, anzi ha ammesso con fierezza.

Si continua con Se Rinasci che parla di una rinascita dopo un dolore per poi tornare all’amore con Chimera e con la titletrack che chiude il disco.

Insomma, bentornata a Emma Marrone che lancia questo album come il guanto di sfida con se stessa, firmando anche alcuni testi. È un album intenso, personale ma, a detta di molti critici in rete, il rischio è quello di trovarsi di fronte a parole e situazioni già inflazionate nel mondo della musica pop italiana. E voi cosa ne pensate?

emma marrone