Dopo Fantozzi e Lady Gaga muore anche Bon Jovi su Facebook

bon jovi

Dopo Paolo Villaggio e Lady Gaga, su Facebook muore un altro grande personaggio: niente meno che…Jon Bon Jovi! A dire il vero, non sono i social network i veri “fautori” di queste manie dell’informazione. La miccia si è innescata così: il DailyNewBlogInternational, un blog che nel ricorda, ma non lo è affatto, la famosa testata internazionale, pubblica la notizia per la quale Bon Jovi sarebbe stato ritrovato morto da una squadra di medici, per via di un arresto cardiaco.

Il decesso veniva descritto esattamente come quello di Michael Jackson, nel luglio 2009, al punto che sono stati i fan meglio informati, e con la memoria migliore, a riconoscere questa strana “somiglianza”. Somiglianza che per fortuna resta soltanto nelle tante parole scritte per paura della vera scomparsa di Bon Jovi! Il blog riceve una carrellata di lettori: in poche ore centinaia di migliaia di persone hanno letto su Facebook della sua morte. E in altrettanto poco tempo si sono accorte della bufala. Dopo aver naturalmente visionato il suddetto articolo. Queste sorprese, che nel cinema e nell’informatica si chiamano “easter eggs”, sono scherzi di cattivo gusto! Basti pensare che nella sola fanpage Facebook di Bon Jovi ci sono circa 14.9 milioni di fan, che hanno trovato “spammato” sul profilo personale questa finta notizia, e che su Youtube i suoi 5 video più popolari sono stati visti da oltre 300 milioni di persone. Un personaggio la cui fama parla da sola…anche se muore per finta. A questo punto aspettiamoci la prossima bufala: chi “morirà” nel libero e fantasioso mondo di Facebook?