Damon Albarn svela il futuro dei Blur

damon-albarn-portrait

Damon Albarn si è trasformato in poco tempo da musicista soddisfatto del suo presente a compositore eclettico mai appagato.

Messi in cantina i Blur ha dato vita ai Gorillaz e al progetto The Good The Bad & The Queen ed ora, evidentemente non pago, ritorna a farsi viva la voce che vorrebbe il ritorno proprio di quei Blur.

Già nell’estate del 2009 la band era stata protagonista di una mini reunion con relativo tour e promozione di un singolo (Fool’s Day) stampato in vinile in sole 1000 copie.

Poi Graham Coxon, chitarrista polistrumentista della band, aveva detto che i Blur avrebbero continuato a lavorare insieme ancora per un po’, salvo poi tornare sui suoi passi.

Ora le voci vengono alimentate dallo stesso Damon Albarn. E qui dobbiamo crederci se è proprio lui a parlarne.

“Ci siamo visti recentemente. Abbiamo parlato di fare qualcosa all’inizio dell’anno, in gennaio, ma qualcosa di piccolo. Nessun progetto di voler dominare il mondo”.

Damon Albarn non è il Prof che conquista il mondo con Mignolo, ma un ritorno dei Blur, magari con un album colmo di inediti, è senza dubbio una notizia ghiotta.