Corey Taylor: troppi dischi di m***a sul mercato

Corey Taylor si scaglia contro il mercato discografico. Da sempre artisti e gruppi di ogni dove e di tutti i generi si sono espressi contro il file sharing e il download illegale di musica, ma il frontman di Slipknot e Stone Sour dice la sua esprimendo un parere diverso.

Secondo Corey Taylor, infatti, il calo delle vendite di dischi non è da imputare al file sharing di canzoni sulla Rete, ma “ai troppi dischi di m***a che hanno spinto la gente a volersi procurare musica in maniera diversa”.

“Seriamente – ha dichiarato il cantante – chi c***o pensate abbia voglia di rischiare di spendere soldi guadagnati duramente per comprare musica che fa schifo per il 98%? Io non lo farei. E compro ancora nuovi album. Quando la gente mi chiede quale nuovo album sia il mio preferito, 9 volte su 10 non so cosa rispondere. La musica è spazzatura”.

Questa non è la prima volta che Corey Taylor si scaglia contro l’industria discografica. Già nel 2008 aveva accusato le major di avere la brutta abitudine “di mettere sotto contratto qualsiasi ragazzino idiota con la frangia preso dalla strada”.

Voi cosa ne pensate?