Claudio Baglioni 2011: in futuro si ritirerà in convento



Dopo la decisione di Vasco Rossi di ritirarsi dalla scena musicale, ecco che si aggiunge Claudio Baglioni, il quale non pensa ancora al ritiro, ma nel corso di un’intervista concessa ad A rivela di aver già deciso dove trascorrere gli ultimi anni della sua vita dopo la fine della sua carriera. Il cantautore nel corso dell’intervista racconta una parte della sua infanzia, trascorsa all’oratorio. Per ora Claudio Baglioni non ha alcuna intenzione di abbandonare la musica, anche perché ha in programma diversi progetti da realizzare.

Al settimanale A il cantautore romano ha rivelato il luogo in cui ha intenzione di trascorrere gli ultimi anni della sua vita: “Negli ultimi anni della mia vita andrò in convento: non è una battuta, è una riflessione che dura”. La decisione di andare a vivere in un convento di clausura nasce da una vera e propria vocazione nata quando era ancora un bambino.  Claudio Baglioni al riguardo dichiara: “Andai da mia madre e le dissi: ho sentito la voce, mi voglio fare prete. La fede è ricerca continua. E oggi sento il bisogno di essere utile, di fare qualcosa per qualcun altro. Forse è un modo per farmi perdonare successo, denaro, riflettori. Ma forse è anche qualcosa di più grande: la felicità non si vive da soli, si divide e si scambia”.

Ora però è ancora presto per pensare al ritiro.  Claudio Baglioni è, infatti, concentrato sul suo progetto O’ Scià che metterà in scena il prossimo settembre rivelando: “Io, Berlusconi e Maroni…un concerto per Lampedusa. Berlusconi adora cantare, adora il palcoscenico, adora stupire. E ha ancora un appeal formidabile: giri il mondo e c’è solo lui. Nel bene e nel male. Se riuscissimo a organizzare un concerto a Lampedusa sarebbe assolutamente un evento. Dobbiamo riuscire a convincere anche Roberto Maroni ha una sua band, Distretto 51. Roberto ha i numeri, è un ottimo pianista-organista. Confesso che ho anche un suo disco e a volte l’ascolto”.