Bruce Springsteen Napoli 2013: tra pizza e statuette sul presepe

Bruce Springsteen

Come sapete ieri, giovedì 23 maggio, Bruce Springsteen si è esibito a Napoli, nella splendida e invidiabile cornice di Piazza del Plebiscito. La città partenopea ha accolto alla grande il suo beniamino e addirittura sono stati previsti piani speciali di traffico per mantenere sgombra la zona della piazza e favorire l’accesso delle quasi ventimila persone che hanno acquistato il biglietto.

Napoli, come si sa, è una città calda e accogliente e quale occasione migliore per dimostrarlo se non la prima data italiana tra le quattro che Bruce ha in programma nel corso del 2013? Avere il Boss, insieme alla sua E Street Band, in Piazza del Plebiscito è stato un onore per tutti i napoletani e qualcuno ha pensato bene di fare una sorpresa al nostro re del rock.

Uno dei simboli di Napoli, il pizzaiolo Gino Sorbillo, ha voluto rendere omaggio a Bruce Springsteen con una pizza profondamente napoletana, una margherita (non me ne vogliano i napoletani se sbaglio) con gustosissima mozzarella di bufala tagliata a forma di chitarra elettrica e a forma di scritta “The Boss”. Siamo sicuri che Bruce Springsteen avrà gradito (chissà se l’avrà anche mangiata) visto che recentemente, durante la conferenza stampa di presentazione del suo Wrecking Ball Tour 2013, ha ricordato di avere origini sorrentine. E la pizza a Sorrento è qualcosa di strepitoso, parola del sottoscritto.

Ma Napoli non è solo pizza, Napoli è anche presepe. Lo so che siamo lontani dalle festività natalizie, ma l’artista artigiano Marco Ferrigno ha forgiato una statuetta rappresentante proprio Bruce Springsteen dell’altezza di ben 30 centimetri. E speriamo che al Boss, oltre alla pizza, sia stata recapitata anche questa.

Bruce Springsteen