Bob Sinclar Si Racconta

imgbob sinclar2

L’idolo delle classifiche dance nonché re incontrastato (o uno dei pochi re) delle piste da discoteca Bob Sinclar si racconta in una intervista. L’intervistatore, un giornalista di Tv Sorrisi E Canzoni, ha rivelato che Bob aveva fissato l’intervista per l’una e trenta di notte, presentandosi fresco come una rosa all’appuntamento armato di una valigetta con 500 cd scaricati da internet nominati con pennarello.

Niente chiave usb per Bob Sinclar che spiega: “È uno strumento ancora poco sicuro» spiega Bob. «Se si dovesse danneggiare non sarei più in grado di fare la serata. Non posso permettermelo. Io sono nato con i dischi in vinile, nella mia casa di Parigi ne ho 35mila”. Non male, direi. Ma com’è lavorare facendo i dj in giro per i locali e le discoteche di mezzo mondo? “Lavoro duro, anche se dall’esterno forse si coglie solo l’aspetto glamour. Per mantenere i miei ritmi, con un calendario di almeno 200 serate all’anno sparse per i cinque continenti, una casa discografica a Miami e un locale a Miami Beach devi condurre una vita rigorosa: niente alcol, niente fumo, niente droghe, dieta sana e tanto sport”. E gli artisti di riferimento di Bob Sinclar quali sono? “Amo l’hip hop dei Run DMC e di Peter Piper. Ma anche Prince è un maestro. I loro brani li ho tutti sul mio iPod: sono oltre 3.000, li ascolto quando sono in macchina”.

Ricordiamo che la stella di Bob Sinclir è definitivamente esplosa nel 2005, quando nelle radio e nelle televisioni impazzava la sua hit Love Generation. “Era da tempo che avevo in testa quel ritmo. Un giorno ero a New York e casualmente sono entrato in contatto con un artista giamaicano che aveva il sound di Bob Marley. Era Gary Pine dei The Wailers, proprio la storica band di Marley. Era la persona perfetta per il mio brano”.

Bob Sinclar per questa estate 2011 ha rilasciato il brano Far L’Amore, remix della celeberrima canzone della nostra Raffaella Carrà e siamo sicuri che farà ballare le spiagge di tutta la penisola. Potete leggere l’intervista completa su Sorrisi.com.