Black Sabbath: la reunion si farà anche senza Bill Ward

Black Sabbath la reunion si farà anche senza Bill Ward

La reunion dei Black Sabbath si farà! Lo scorso novembre, infatti, la band heavy metal aveva annunciato la reunion, ma poche settimane fa su di essa è caduta l’ombra della malattia di Tony Iommi.

Al chitarrista, infatti, è stato diagnosticato un linfoma e per questo motivo l’intera band che continuato a lavorare alle registrazioni del nuovo album a Londra, proprio dove Tony si sta sottoponendo a tutte le cure necessarie.

Tutti i fan della band erano quindi in apprensione per lo stato di salute di Tony Iommi, ma negli ultimi giorni è arrivata una nuova minaccia per la reunion. Il batterista della band, Bill Ward, di recente direttamente dalla sua pagina ufficiale di Facebook ha fatto sapere di non voler firmare il contratto che gli era stato proposto scrivendo: “Voglio un contratto che mostri rispetto per me e per la mia famiglia, e che riconosca il contributo che ho portato al gruppo”.

I fan della band, però, non hanno dovuto attendere molto per conoscere la reazione di Ozzy Osbourne, Tony Iommi e Geezer Butler, che dalle pagine del social network hanno reso noto: “Ci dispiace per ciò che Bill ha scritto ieri su Facebook. Noi però non abbiamo scelta, continueremo a lavorare al nuovo album. Se vorrà tornare sarà ben accetto, per lui la porta sarà sempre aperta”.

Insomma, adesso i fan dei Black Sabbath possono starsene tranquilli ad aspettare la fine della lavorazione del nuovo album e le prime date del tour della reunion. Vi ricordo che la band heavy metal sarà in concerto anche in Italia, con una data in programma per il prossimo 24 giugno all’Arena Fiera di Milano nel corso del Gods Of Metal.