Beyoncè Marilyn Monroe: questione di sensualità

C_4_articolo_2038289__ImageGallery__imageGalleryItem_3_image

Avreste mai accostato Beyoncè e Marilyn Monroe? Entrambe sono dive, una contemporanea l’altra icona sempreverde della bellezza. Entrambe sono l’esempio lampante della sensualità, dell’avvenenza e del potere ammaliante della donna.

Ed ecco che su Out Magazine, giornale americano, Beyoncè Knowles si “traveste” da Marilyn Monroe. “Quel che noto – dice nell’intervista all’interno del magazine – è che c’è un doppio binario riguardo alla sessualità. Gli uomini sono liberi e le donne no. Questo è pazzesco. Si può essere una donna d’affari, una madre, un’artista, una femminista ed essere allo stesso tempo sensuale. Sono cose che non si escludono a vicenda”.

E chi, meglio di Beyoncè, può esprimere questo concetto? Lei che è artista, donna di successo, macchina da soldi, ma comunque sempre sensuale, femminile, estremamente sexy e ammaliante.

È una Beyoncè che si riscopre parecchio femminista. “Le vecchie lezioni di sottomissioni e fragilità hanno fatto molte vittime e le donne in particolar modo ne hanno risentito. Viviamo in una società dominata dagli uomini e non ci sono dubbi. La lotta femminista ha dato un contributo alla lotta per la parità, ma credo che i diritti umani e l’uguaglianza non siano da circoscrivere solamente nella dimensione della donna e dell’uomo”.

Insomma, per Byoncè “siamo tutti uguali e vogliamo tutti le stesse cose: il diritto di essere felici, di essere solo chi vogliamo essere e amare chi vogliamo amare”. E non esistono parole più giuste.

Insomma, guardatevi la foto di Beyoncè in posa come Marilyn Monroe per la copertina di Out Magazine. Che dite? L’accostamento è azzeccato? In quanto a icone di bellezza, direi proprio che ci siamo di brutto.

C_4_articolo_2038289__ImageGallery__imageGalleryItem_3_imageC_4_articolo_2038289__ImageGallery__imageGalleryItem_2_image