Beastie Boys biografia

beastie boys

Tutto ebbe inizio nel non troppo lontano 1981, anno in cui Michael Diamond, Kate Schellenbach, John Berry e Jeremy Shatan diedero vita al gruppo dei The Young Aborigenes, una band incanalata nelle sonorità del punk che, in pochi anni, riuscì a concedersi il lusso di entrare a far parte delle crew più apprezzate del genere in questione.

Beastie Boys biografia e discografia

Ma evidentemente sin dall’inizio il loro destino sapeva che gli avrebbe riservato grandi sorprese, fin quando nel 1983 gli aborigeni stupirono il pubblico musicale divenendo i Beastie Boys e dedicandosi alle sonorità hardcore hip hop in stile Run DMC che, proprio in quegli anni, stavano letteralmente spopolando sulla scena artistica.

La storia dei Beastie Boys prese così il via dando alla luce uno stile inconfondibile e profondamente originale, il cui primo risultato fu Cooky Puss: una compilation di beat, scratch e ritmi a suon di rap e hip hop che lanciarono questi giovani ragazzi sino a farli diventare una vera e propria icona della generazione più giovane di quegli anni.

E fu così che Mike D, Adrock e MCA si crearono uno spazio tutto personale nella storia dell’hip hop, profondamente vicino alle influenze dei Run DMC e ancora oggi ricordati per aver portato finalmente questo genere nel filone del successo senza mai scendere a compromessi con scelte commerciali vincolate alle strategie produttive.

Il loro ultimo album risale al 2007, anno in cui uscì The Mix-Up: und isco piuttosto lontano dalle loro origini e che forse non rende giustizia a ciò che furono (e sono) i Beastie Boys.

Perchè per poter realmente godere delle loro creazioni dobbiamo tornare indietro e guardare agli anni Ottanta ed i primi anni Novanta, periodo in cui il pubblico mondiale assistette al boom del gruppo con brani come (You Gotta) Fight For Your Right (To Party), Body Movin’ e Intergalactic.