Ascolti Tv Dati Auditel 25 giugno: domina il Concerto Per L’Emilia

Ascolti Tv vince il Concerto Per L’Emilia, polemica per la mancata diretta web

Gli ascolti Tv del 25 giugno vedono il dominio del Concerto Per L’Emilia su Rai Uno. Secondo i Dati Auditel del 25 giugno il Concerto Per L’Emilia ha totalizzato uno share del 27,37% con ben 5.712.000 telespettatori. La diretta del concerto su Rai Uno è iniziata intorno alle 21:20 ed è proseguita ben oltre la mezzanotte. La conduzione dell’evento è stata affidata a Fabrizio Frizzi.

Poco dopo l’inizio del concerto tra gli utenti dei social network è scoppiata la polemica per la mancata diretta sul web. Il sito ufficiale della Rai, che consente di vedere tutti i programmi in diretta, non ha trasmesso il Concerto per L’Emilia ideato da Beppe Carletti dei Nomadi.

La musica degli artisti emiliani ha tenuto per una sera tutti i riflettori accesi sui cittadini colpiti dal terremoto. Sul palco allestito allo Stadio Dall’Ara di Bologna vi erano anche Francesco Guccini, Caterina Caselli, Luciano Ligabue, Laura Pausini, Gianni Morandi, Stadio, Samuele Bersani, Cesare Cremonini, Nomadi, Modena City Ramblers con Cisco.

Nel corso della serata vi sono stati diversi momenti da brivido. Ad inizio serata abbiamo assistito al ritorno live di Caterina Caselli che dopo ben 42 anni è tornata a cantare. La sua emozione era più che visibile ed era contagiosa. In realtà tutti gli artisti erano emozionati, in fondo sono tutti figli di quella terra colpita dal terremoto.

Raffaella Carrà ha ricordato le sue origini emiliane, mentre Samuele Bersani ha raccontato di cosa si prova a vedere la commozione negli occhi dei colleghi. Da parte di tutti è giunto l’invito ad inviare l’sms solidale, ma soprattutto a non abbandonare l’Emilia e gli emiliani che hanno tanta voglia di ricostruire tutto ciò che il terremoto ha distrutto.

Il Concerto Per L’Emilia è stato un evento unico e per questo sono comprensibili le polemiche giunte da parte di coloro che avrebbero potuto seguirlo solo sul web, ma che invece non hanno potuto farlo.