Amy Winehouse Morta: il ricordo della madre Janis



Amy Winehouse è morta prematuramente lo scorso 23 luglio a Londra presso la sua abitazione di Camden Square. Solo poche settimane fa la coroner del St Pancras Coroners Court aveva reso noto che dagli esami tossicologici effettuati sul corpo dell’artista è stato rilevato un tasso alcolemico così alto che avrebbe potuto provocare il decesso di un adulto in buono stato di salute.

In questi mesi il padre di Amy, Mitch Winehouse, ha sempre rilasciato delle dichiarazioni su quanto accaduto alla figlia. Tutti ricorderete ormai che l’uomo ha anche instituito la Amy Winehouse Foundation in memoria della figlia con lo scopo di aiutare tutti i giovani che hanno problemi di dipendenza. Di recente però anche la madre ha rilasciato una dichiarazione per ricordare la figlia Amy.

La signora Janis, infatti, ha raccontato all’edizione londinese di Metro di aver trascorso con Amy il pomeriggio del giorno stesso in cui morì e ha aggiunto che la figlia non beveva mai alcolici dinanzi alla sua famiglia. La signora Janis, infatti, ha dichiarato: “Amy non voleva morire. Non aveva alcun desiderio di farla finita. Aveva voglia di vivere, e c’erano ancora parecchie mete che voleva raggiungere. Amy era fortissima, sia fisicamente sia mentalmente, ma un po’ alla volta è stata conquistata dall’alcool che alla fine l’ha colta di sorpresa. Ho trascorso quel pomeriggio con lei e non mi sono assolutamente preoccupata. Non sono neanche stata sfiorata dall’idea che non l’avrei più rivista. Era normale e lucida”.

Intanto vi ricordo che il prossimo 5 dicembre verrà pubblicato l’album postumo di Amy Wihenouse dal titolo Lioness: Hidden Treasures che contiene sia cover che brani inediti. Date uno sguardo alla copertina.