Amy Winehouse: l’eredità ai genitori, l’ex marito non riceverà nulla

Amy Winehouse l’eredità ai genitori, l’ex marito non riceverà nulla

L’eredità di Amy Winehouse ammonta a tre milioni di sterline e l’ex marito Blake Fielder Civil non riceverà proprio niente. Amy Winehouse è scomparsa il 23 luglio 2011 nel suo appartamento di Camden Square all’età di 27 anni. Secondo gli esami tossicologici effettuati sul corpo dell’artista, la sua morte sarebbe stata causata dall’assunzione di una massiccia dose di alcool in seguito ad un lungo periodo di astinenza.

Non è stato ritrovato alcun testamento, probabilmente perché qualsiasi ragazza della sua età non penserebbe mai di redigerne uno. In ogni caso secondo le prime indiscrezioni trapelate sembra che il patrimonio di Amy sia superiore a quattro milioni di sterline.

L’ex marito non riceverà nulla dall’eredità dell’artista. Per questo motivo sembra che l’intero patrimonio della cantante scomparsa potrebbe andare ai genitori Mitch e Janis. Proprio il padre di Amy, Mitch Winehouse, lo scorso settembre in occasione del compleanno della figlia, ha inaugurato la Fondazione Amy Winehouse con lo scopo di aiutare tutti coloro che hanno problemi di dipendenza.

Il Sun ha reso noto che nel 2009 il patrimonio della giovane artista si aggirava intorno ai dieci milioni di sterline, ma ovviamente adesso tutti si stanno ponendo delle domande sulla fine dei soldi. Secondo alcune fonti sembra che Amy Winehouse avesse sperperato una bella cifra.

In ogni caso in assenza di un testamento scritto l’eredità dell’artista andrà tutta ai suoi genitori Mitch e Janis. Una fonte del Sun ha rivelato che se Amy avesse scritto un testamento di sicuro avrebbe lasciato qualcosa anche all’ex marito, di cui era ancora innamorata.