Amy Winehouse: aveva detto si a Reg Traviss



Amy Winehouse aveva risposto con un si al fidanzato Reg Traviss, che una settimana prima della prematura scomparsa della cantante le aveva chiesto di sposarlo. E’ questa l’ultima notizia che riguarda Amy Winehouse, scomparsa lo scorso 23 luglio in circostanze ancora da chiarire. Dalle prime indiscrezioni trapelate sembra che il regista Reg Traviss per la famosa proposta avesse regalato ad Amy un anello di diamanti. La cantante era al settimo cielo e sembra proprio che avesse accettato la proposta di Reg Traviss.

La coppia era legata da due anni e aveva intenzione di sposarsi nel 2012. A rivelare tutte queste indiscrezioni è stato il tabloid The Sun che sottolinea le intenzioni della cantante di dare una svolta, in senso positivo, alla propria vita. Una fonte, vicina alla coppia, rivela al tabloid: “Amy aveva detto di sì e lo amava veramente. Voleva diventare sua moglie e creare una famiglia anche per sbarazzarsi dai demoni. Hanno anche parlato di convivere subito”.

In diverse occasioni Amy Winehouse aveva dimostrato il suo desiderio di formarsi una famiglia e di diventare mamma. Tutti conosciamo la storia di Dannika, la bambina di 10 anni di St. Lucia che la cantante stava per prendere in adozione. Amy stava progettando una vita d’amore lontana da alcol e droga. Una fonte infatti rivela: “Amy aveva trascorso a giugno una settimana in un centro di riabilitazione e aveva detto ai suoi cari che era realmente intenzionata a guarire. Stava progettando il suo futuro con Reg che ormai aveva un peso enorme nella sua vita”.

La coppia era molto legata. Dopo la scomparsa della cantante, il regista Reg Traviss ha trascorso intere giornate insieme ai genitori Mitch e Janis Winehouse. Al tabloid, infatti, qualcuno ha rivelato: “E’ stato con loro ogni giorno e questo dimostra quanto fosse autentico il loro rapporto, voleva passare il resto della vita con lei”.